Zenit 3M expo.

La fotocamera Zenit 3M è stato prodotta dal 1962 al 1970 negli stabilimenti in Unione Sovietica della KMZ.

Si stima in 781678 pezzi la quantità prodotta. 

Zenit significa Zenith, un punto nel cielo che appare direttamente sopra l’osservatore.

Ha sostituito il Kristall, ormai un apparecchio obsoleto e dalle caratteristiche antiquate che di sicuro non aiutavano la vendita.

La Zenit 3M è una macchina fotografica “basica”: nessuna slitta per accessori, nessun sistema di messa a fuoco automatica o a telemetro.

Inoltre nessuna cella, nessun ritorno automatico dello specchio. Quindi ci vuole esperienza per utilizzarla al meglio.

Questa fotocamera è possibile trovarla con scritte in cirillico o in caratteri latini, quest’ultima come nel mio caso è la versione per l’esportazione.

Altra variante interessante è quella prodotta in occasione del 50° anniversario della rivoluzione d’Ottobre.

Esistono 10 tipi e 6 sottotipi di Zenit-3M.

Caratteristiche della Zenit 3m

Sul frontale possiamo notare la lente, la scritta in caratteri latini che indica nome e modello della fotocamera.

Il selettore del tempo di posa ruota in una direzione quando si fa avanzare la pellicola, quindi gira rapidamente nell’altra direzione quando l’otturatore viene rilasciato. 

E’ presente sulla parte anteriore la levetta per lo scatto ritardato (10s)

La fotocamera ha 5 velocità . Le velocità sono B (Bulb)  più 1/25 (o 1/30) a 1/500.

 

Il mirino è un design a pentaprisma fisso, con un vetro smerigliato piatto per lo schermo di messa a fuoco. 

Lo specchio non è a ritorno rapido: alzando l’otturatore, lo specchio scende e scattando si alza.

Ciò porta a una condizione in cui la fotocamera deve essere armata per visualizzare attraverso il mirino.

Obiettivo: Industar-50 (ИНДУСТАР) 50 mm f / 3.5 filettatura del filtro: 49 mm (obiettivo standard)

Montaggio: attacco a vite ZM39 di KMZ. Sembra un attacco Leica M39 ma a causa dello spazio dello specchio, gli obiettivi con attacco M39 a telemetro non funzionano correttamente su questa fotocamera. 

Apertura: impostazione f / 3.5-f / 16: anello e scala sull’obiettivo

Gamma di messa a fuoco: 0,65-20 m + inf

La messa a fuocosi effettua tramite schermo in vetro smerigliato, anello e scala sull’obiettivo.

Sul fondello è presente la vite filettata per l’attacco del treppiede.

Galleria fotografica

Informazioni generali

Paese di produzione: Unione Sovietica 1962 -1970
Produttore: KMZ
Tipo di fotocamera: SRL
 

Specifiche tecniche

Tipo di pellicola: 135
Numero massimo di fotogrammi: 36
Dimensioni del telaio: 24×36
Riavvolgimento: manovella
Esposimetro: 
Modo di Misurazione:
Modello: 
Armamento: automatico con av. della pellicola
Velocità dell’otturatore: da 1/30 a 1/500 +B
Sicurezza in caso di doppia esposizione: Si
Autoscatto: Si (10s)
Tipo di lente originale: 
Montaggio della lente: Intercambiabile  M39
Marchio della lente: Industar 50 1:3.5
Lunghezza focale originale :  50 mm
Apertura massima : 3.5
 
 

Tutte le altre fotocamere vintage sulla pagina AnalogicaMente