LUOGHI FLUVIALI

Un fascino tutto particolare, accarezzati da un lago o da un fiume, la leggera malinconia dei mesi autunnali ed invernali, il rinascere repentino della vegetazione in primavera, ogni giorno uno spunto diverso, emozionante ed intenso.

Luoghi fluviali
Il mio paesaggio ricorrente

Il mio paesaggio ricorrente

Gennaio 2021, fuori è freddo, siamo i n zona rossa, arancione o gialla rafforzata, stento…
Aspettando un nuovo inizio

Aspettando un nuovo inizio

Sono alla ricerca di immagini non direi nuove, in quanto il concetto di nuovo (specificatamente…
Il veloce scorrere del tempo

Il veloce scorrere del tempo

Il veloce scorrere del tempo Sembrerà banale, si coglie utilizzando un filtro che permette di “Tagliare”…
Olginate - diversi visioni

Olginate - diversi visioni

Olginate – diverse visioni Itinerario della mia escursione fotografica di oggi è Olginate, non sicuramente…
Sentieri di neve

Sentieri di neve

Da un’idea Sentieri di neve, il titolo della mia nuova e minuscola raccolta di immagini…
Accenno di paesaggio

Accenno di paesaggio

L’idea Accenno di paesaggio, ho voluto e cercato di rappresentare mediante questa raccolta di immagini,…
Airuno, l'Adda e la piena

Airuno, l'Adda e la piena

La situazione meteo Le forti pioggie di questi giorni di novembre hanno fatto registrare un…
Di acqua e di vento

Di acqua e di vento

Vi propongo  “Di acqua e di vento” una serie di scatti realizzati martedi 8 Luglio…
Riflessioni sull'Adda

Riflessioni sull'Adda

Le abbondanti piogge che hanno caratterizzato questo periodo, mi hanno aiutato a trovare alcuni spunti…
Espressioni di tono

Espressioni di tono

Ed è ancora Adda, una fredda mattina. di gelo, una giusta motivazione era d’obbligo per…
Su quella sponda del lago...

Su quella sponda del lago...

Breve viaggio fotografico da Malgrate a Onno, percorrendo la strada che costeggia il lago ,…
Diversamente acque

Diversamente acque

Diversamente acque, un titolo abbastanza insolito per una serie di immagini. Il luogo In questo…

Dal primo capitolo dei Promessi Sposi 1840 , Alessandro Manzoni 

Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera dall’altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all’occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l’Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l’acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni.
Alessandro Manzoni
Poeta