Browse:
Fotografia a KmZero
Il veloce scorrere del tempo ©FuoriFuoco

La mia idea di fotografia a KmZero , potrebbe sembrare, anzi è’ a tutti gli effetti un progetto decisamente particolare  nel variegato mondo della fotografia contemporanea e commerciale, parte dal presupposto che fotografare… non fa rima con viaggiare….. in luoghi esotici, ameni o assolutamente selvaggi.  Secondo questa malsana e assurda mia filosofia fotografica, risultata dalla contaminazione del mio vero lavoro in cucina…risulta vantaggioso fotografare soggetti nostrani in quanto accorciare le distanze significa aiutare l’ambiente, promuovere il patrimonio locale che a volte risulta ai molti sconosciuto, oltre a garantire un prodotto fresco, sano e stagionale…

 

La Rocchetta di Airuno

S’interrompe così quella catena che è nata con la grande distribuzione di fotografie che lavora con i grandi numeri, a scapito della riscoperta del territorio….

L’idea di fotografia a KmZero, essendo sensibile alla riduzione delle energie impiegate nella produzione e post produzione,

oltre a diminuire il tasso di anidride carbonica nell’aria porta ad un uso consapevole del territorio, facendo riscoprire al fruitore delle immagini la propria identità territoriale attraverso i luoghi della tradizione.

 

È un modo di opporsi alla standardizzazione dell’immagine, che provoca l’aumento della produttività facendo però perdere la diversità.

È in noi che i paesaggi hanno paesaggio. Perciò se li immagino li creo; se li creo esistono; se esistono li vedo. La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.