Chamanna Jenatsch

La Chamanna jenatsch è il più alto rifugio dei Grigioni in Svizzera.

E’ possibile arrivare dalla Val Bever, oppure dal sentiero più impegnativo dallo Julier Pass, dapprima oltrepassando la Fuorcia d’ Agnel a 2983 metri, successivamente ridiscendendo la Valle, ed infine dopo una perdita di quota di quasi 500 metri arrivare alla Chamanna Jenatsch.

Chamanna Jenatsch ©FuoriFuoco.it

Dopo aver parcheggiato l’auto qualche tornante sotto, oltrepassato lo Julier Pass, ci mettiamo in cammino, il sole non si è ancora incuneato in questa porzione di valle.

Chamanna Jenatsch ©FuoriFuoco.it

Il percorso è oserei direi paradisiaco, la salita fin ora non è mai troppo marcata, il panorama si apre attorno a noi, in lontananza la nostra meta intermedia.

Iniziamo il sentiero sempre ben segnato e agevole che ci porta alla Fuorcia d’Agnel e successivamente alla Chamanna Jenatsch

Chamanna Jenatsch ©FuoriFuoco.it

Ed eccoci io e Vittorio alla prima tappa della nostra escursione, la vista è strepitosa, a  nord, nell’alta Val Bever, vedo la Chamanna Jenatsch SAC (2653 m). Ad est inizia la cresta del Piz Surgonda, a ovest,la cima a 3114 m, poco lontana dal Piz d’Agnel (3204 m).

L’ambiente è completamente mutato, rocce ricche di minerale, colorano il paesaggio, che crea un irreale contrato con il cielo direi blu. 

La discesa è ripida, tra cascatelle e rivoli d’acqua che scendono dai pochi resti ancora visibili di ghiacciai millenari

Ridiscesi in fondovalle e attraversato un fiumiciattolo alimentato da un lago glaciale dal colore lattiginoso risaliamo l’altopiano che ospita la Chamanna Jenatsch, tempo di una breve sosta per poi intraprendere la strada di ritorno tornando sui nostri passi.

Chamanna Jenatsch ©FuoriFuoco.it

Silvaplana, CH

0°C
Scattered clouds
sabato
56.54268%
04:40
Min: -5°C
781
18:02
Max: -2°C
SSW 2 m/s
domenica
1°C
-3°C
lunedì
-1°C
-9°C
martedì
-8°C
-17°C
mercoledì
-8°C
-19°C
giovedì
-7°C
-18°C

Scopri altri itinerari

Clicca per la pagina principale Alps&Sky di FuoriFuoco.it
FuoriFuoco.it