Bencini Comet 200

La Bencini Comet 200 è stata costruita nel 1970 e sostituisce la Comet 100 del 1969.

Queste fotocamere utilizzano caricatori Kodapak  e rappresentano la prima serie di macchine fotografiche Bencini dedicate a questo tipo di pellicola.

La forma in generale è tozza ed i materiali di bassa qualità  cosi come la lente e l’obiettivo.

Questo modello qui recensito fa parte della prima serie della produzione e lo si deduce dal grosso cerchio nero con la scritta Bencini sul pulsante di scatto che verrà poi sostituito negli anni da una diversa marchiatura.

La Comet 200 è stata prodotta dal 1970 al 1977.

Esiste anche un modello per l’esportazione in Inghilterra poi rivenduta dalle farmacie Boots.

 

Sulla sinistra il pulsante di scatto marchiato Bencini, ed a destra il mirini, le linee sono essenziali. 

L’obiettivo menisco e il diaframma unico la rendono un prodotto di fascia economica.

Caratteristiche della Bencini Comet 200

sulla fiancata sinistra l’attacco per la cinghiata da polso.

Sulla parte superiore l’attacco per il flash cuboflash

 

La parte posteriore aperta, fa notare l’alloggiamento per il caricatore Kodapak, la rotella di avanzamento e nulla più.

Galleria fotografica

Informazioni generali

Paese di produzione: Italia: 1970
Produttore: Bencini
Tipo di fotocamera: Compatta
 

Specifiche tecniche

Tipo di pellicola: Caricatore Kodapak 126
Numero massimo di fotogrammi: 
Dimensioni del telaio: 28×28
Avanzamento: Ruota
Riavvolgimento: 
Esposimetro: 
Modo di Misurazione:
Modello: 
Armamento: Automatico
Marca Otturatore: 
Modello otturatore: 
Velocità dell’otturatore:  
Sicurezza in caso di doppia esposizione: si
Autoscatto: 
Tipo di lente originale: Standard 
Montaggio della lente: 
Marchio della lente: 
Modello della lente: Menisco
Formula:
Lunghezza focale originale :  40 mm
Apertura massima : 
Distanza min. fuoco: 
 
 
 
 
 

Tutte le altre fotocamere vintage sulla pagina AnalogicaMente