Riflessi d’Adda

Riflessi d’Adda

In queste settimane di mezza stagione, non mi è capitato molte volte di uscire a fotografare, ma le abbondanti piogge che hanno caratterizzato questo periodo, mi hanno aiutato a trovare alcuni spunti fotografici, anzi uno… i riflessi. Le pozze che si sono formate nei pressi di pedaladda, la ciclabile che è parte da Airuno, mi hanno stimolato a cercare soggetti eterei, riflessi baluginanti di alberi, rami e costruzioni, che ribaltano la realtà fondendola con il paesaggio non riflesso, insomma niente di ben definito fotograficamente parlando.

L’insegnamento zen è come una finestra: all’inizio la guardiamo, e vediamo soltanto il riflesso indistinto del nostro stesso volto, ma nel momento in cui impariamo, e la nostra visione si fa chiara, diventa chiaro e perfettamente trasparente anche l’insegnamento, quindi vediamo attraverso. Vediamo tutte le cose: il nostro stesso volto.

Stephen MitchellDropping Ashes on The Buddha, 1976

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: